“Niente caffè per Spinoza” di Alice Cappaglia

Risultati immagini per niente caffe per spinoza

 

Titolo: Niente caffè per Spinoza

 

Autore: Alice Cappagli

 

Editore: Einaudi

 

Prezzo: € 17,50 cartaceo

 

 

 

Trama

Quando all’ufficio di collocamento le propongono di fare da cameriera e lettrice a un vecchio professore di filosofia che ha perso la vista, Maria Vittoria accetta senza pensarci due volte. Il suo matrimonio sta naufragando e tutto, intorno a lei, sembra suggerirle di essere arrivata al capolinea. Poi il Professore la accoglie nella sua casa piena di vento e luce, e basta poco perché tra i due nasca un’armonia silenziosa e bellissima. Con lo stesso piglio livornese gioioso e burbero, Maria Vittoria cucina zucchine e legge per lui stralci di Pascal, Spinoza, Epicuro, Sant’Agostino. Il Professore, che nelle piccole faccende di economia domestica della sua governante ritrova le verità dei grandi pensatori, sa sempre come mescolare i piani. Maria Vittoria scopre che la filosofia può essere utile anche nella vita di tutti i giorni: ogni lettura, per lei, diventa uno strumento con cui allargare il proprio sguardo sulle cose e raccogliere i cocci di un’esistenza trascorsa ad assecondare gli altri. A poco a poco, lei e il Professore s’insegneranno molto a vicenda, aiutandosi nel loro opposto viaggio: uno verso la vita e l’altro – come vuole l’ordine delle cose – verso la morte. Senza troppi clamori, con naturalezza, una volta chiuso il libro ci rendiamo conto che la lezione del Professore sedimenta dentro a tutti noi: dai libri che amiamo è possibile ripartire, sempre, anche quando ogni cosa intorno ci dice il contrario.
Recensione
Alice Cappagli ha scritto un romanzo che arricchisce cuore e mente e ci insegna quanto, a volte, i libri  possano aiutare a mettere ordine nella propria vita.
«Bisogna che io legga nelle cose piccole verità universali. Ma mi occorre la sua collaborazione»
Livorno, descritta in modo impeccabile, emozionante e poetico, fa da sfondo alla storia di due persone che  il destino ha deciso di legare tra loro.  Lui un professore di filosofia colto e sapiente che trova nei libri una guida per orientarsi nella vita, lei una donna che cerca il modo di raccogliere i pezzi della propria ormai andata in frantumi. Lei si prende cura di lui e lui, a suo modo, di lei, in un viaggio dalle mete opposte, uno verso la vita e l’altro verso la sua naturale conclusione.
Alice Cappaglia è riuscita a creare un protagonista al quale è impossibile non affezionarsi, i cui insegnamenti rimangono dentro di noi anche dopo aver concluso il libro. Una girandola di personaggi ruota all’interno della storia rendendola ricca e piacevole. Il linguaggio, nelle descrizioni del paesaggio e nei dialoghi, è curato e poetico. Un romanzo ricco di citazioni e frasi filosofiche che trovano spazio nella nostra quotidianità.
In compagnia di Pascal, Spinoza, Sant’Agotino ed Epicuro guardiamo la vita da un altro punto di vista.
A presto lettori.
Valutazione
5 su 5

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...